Le cuoche di Casa Mia, un progetto editoriale speciale

Le cuoche di Casa Mia, un progetto editoriale speciale

Giovedì, 12 Ottobre 2017 00:00

Venti donne si sono alternate ai fornelli, preparando piatti speciali e raccontando la propria storia di cambiamento. Ne è nato un libro pieno di ispirazione, il cui ricavato sostiene il progetto “Casa Mia” della Cooperativa La Strada, che accoglie mamme sole in difficoltà e le accompagna all’autonomia.

Le donne che arrivano a Casa Mia, segnalate dai Servizi Sociali o dal Pronto Intervento Minori, hanno storie diverse; tutte però sono accomunate da un passato di violenza domestica e a Casa Mia trovano innanzitutto un posto sicuro, dove poter rielaborare il passato ma soprattutto pensare al futuro.

La cucina è un modo per raccontare di sè, nella propria storia e delle proprie orgini. Tuttavia, non si tratta solo di un semplice ricettario. Oltre alle donne di Casa Mia, abbiamo coinvolto altre 10 donne che abbiamo chiamato "donne del cambiamento": sono persone che a un certo punto hanno scelto di cambiar vita per raggiungere i propri sogni. C'è chi ha avuto la forza di cambiare completamente rotta, chi si è reinventata con fantasia e determinazione dopo la maternità, chi ha portato pratiche innovative nel proprio mondo quotidiano.

Dieci coppie di donne si sono conosciute, incontrate, hanno cucinato insieme per una giornata e hanno raccontato la propria storia di cambiamento. Profumi e ritagli di vita si sono mescolati nell'aria, in giornate di racconti, ricordi e risate - ma anche momenti di commozione, nella condivisione dei propri momenti di difficoltà.

Tutto è confluito nel libro, il cui ricavato sarà interamente destinato al supporto delle donne di Casa Mia e in particolare al loro inserimento lavorativo. Nel percorso verso l'autonomia, il lavoro è un elemento fondamentale. Per offrire una vera possibilità di cambiamento, La Strada sostiene le donne accolte con interventi formativi di rinforzo dell'autostima, orientamento al mondo del lavoro e inserimento in azienda con tirocinio supportato da borsa-lavoro. 

Tutte le persone che hanno lavorato al progetto hanno rinunciato a un compenso perchè credono nella causa, mentre le spese vive di grafica e stampa sono state sostenute da un crowdfunding e dal contributo di Fondazione Frassi. Tutte le copie distribuite, per le quali viene richiesto un contributo di 15 €, sosterranno dunque il futuro delle mamme ospitate.

Per chiederne una copia, si può scrivere a Lisa Ghezzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o partecipare a uno degli eventi di presentazioni, riportati su www.lecuochedicasamia.it e sulla pagina facebook. Natale non è così lontanto e può essere davvero un regalo di cuore!

FaLang translation system by Faboba

5x1000 box